Artist: Giovanni Francesca     Album: Màrgo     Label: Auand     Code: AU9097

Màrgo

  • Màrgo

  • Giovanni Francesca

  • 03 July 2020

  • AU9097

  • 8031697909743

  • Auand

  • No covers downloadable for Guests

No tracks downloadable for Guests

  • Total views : 134

  • Today views : 18

  • Created on : 28 June 2020

  • Total songs : 9

  • Total comments : 0

  • From: Auand

Press Release

 Abbandonare le certezze per ritrovare l’essenziale
Giovanni Francesca in trio per “Màrgo”

Formazione ridotta all’osso per il chitarrista, con Dario Miranda al basso e
Luigi Del Prete alla batteria, nel nuovo album in uscita per Auand

 Giovanni Francesca ritorna in casa Auand per la terza volta, e lo fa con un piglio ancora più maturo e consapevole. Dopo avere dedicato tempo e forze ad arrangiamenti elaborati e orchestrazioni in grado di far risaltare timbri sempre più raffinati, questa volta con “Màrgo” il chitarrista punta dritto all’essenziale, liberandosi di ogni strato ulteriore, per andare al cuore del proprio suono. E la formazione, un trio con Dario Miranda al basso e Luigi Del Prete alla batteria, non fa che accentuare questa scelta.
La nascita del disco è stata completamente votata a questo tipo di approccio, come spiega Francesca: «La sensazione di libertà è sicuramente una delle condizioni che ho perseguito: libertà dalle strutture, dagli arrangiamenti e da un’organizzazione troppo rigida della musica, cose che probabilmente erano in parte presenti nei dischi precedenti. Penso che l’idea di base sia stata quella di mettermi in discussione come musicista e come compositore, ma anche come uomo. Ho sentito l’esigenza di calibrare meglio il carattere espressivo della mia musica e del mio strumento, affidandogli maggiori responsabilità rispetto al passato. La caratteristica principale di questo disco potrebbe essere l’estemporaneità: la possibilità di modellare la musica in base al momento e ai livelli di comunicazione tra i musicisti».
Il rapporto con i colleghi coinvolti si è rivelato cruciale: «Non è stato facile trovare le persone giuste. La loro presenza è stata fondamentale. In realtà ci siamo visti una sola volta per provare i brani. La musica è venuta fuori in modo naturale e istintivo. Dario e Luigi hanno saputo interpretare al meglio le mie visioni sonore. Forse non abbiamo lo stesso tipo di linguaggio, cosa che può diventare un vantaggio in certe situazioni, ma abbiamo lo stesso approccio e lo stesso modo di intendere molti aspetti della musica in generale: il modo di sentire il tempo e di acquisire le melodie, per esempio. Un colore particolare è rappresentato sicuramente dai sax del formidabile Vincenzo Saetta, presente in due brani del disco».
Le visioni sonore di Giovanni Francesca sono la colonna portante dell’album:
estrapolate in gran parte da improvvisazioni registrate in passato, rispondono alla stessa esigenza di immediatezza: «Ogni tanto – racconta il chitarrista – premo rec e mi metto a suonare liberamente, poi riascolto e decido se c’è qualcosa che mi piace. È così che sono nati brani come “Luminoso” o “Terra di mezzo”. E non ho sentito nessuna esigenza di modificarli o di completarli. In un trio le possibilità espressive, almeno in termini di orchestrazione, possono risultare minori. Così ho cercato di trovare una strada personale che potesse, in un certo senso, raccogliere la mia idea di musica adattandola ad una situazione meno comoda ma più aperta e possibilista».

 

EN

Finding what’s essential by dropping what’s granted
Giovanni Francesca leads his new trio in “Màrgo”

Dario Miranda on double bass and Luigi Del Prete on drums
join the Italian guitar player in his new album, out now on Auand
 
Giovanni Francesca is back to the Auand Family for the third time, and he’s even more wise and confident. After focusing on elaborated arrangements and orchestrations with refined timbers, in his new album “Màrgo” Francesca aims at what’s essential, getting rid of extra layers in order to reach the core of his sound. And the lineup – a trio in its most basic form, featuring Dario Miranda on double bass and Luigi Del Prete on drums – mirrors that.

His new approach informed the whole album since the beginning. He says: «The feeling of freedom is something I chased. Freedom from structures, from arrangements, even from a stiff music plan – all of which were part of my previous projects, I think. I believe the idea behind the new album was related to a bit of soul searching, as a musician and composer, and also as a man. I felt the urge to better balance the expressivity of my music, relying on that more than I did in the past – Here, I shape the music according to the moment and the level of communication with the musicians.»

His relationship with the band is key. «It was not easy to find the right people. Their contribution was fundamental. We only met once to rehearse – and music poured out naturally. Dario and Luigi understood my visions. We don’t speak the same music language, which can also be a plus sometimes, but we do share the same approach and we give music the same meaning. We share the way we feel tempo, and how we deal with many aspects of music in general. And I must mention the role of Vincenzo Saetta’s sax: he adds a very specific color to 2 tracks.»

Giovanni Francesca’s sound visions are a pillar of the album: mostly extracted from previously recorded impromptu at-home sessions, they are yet another reaction to his need for spontaneity. «Sometimes – Giovanni Francesca adds – I press “Rec” and I just play, then I go back to listen to it and check for something I like. This is how “Luminoso” and “Terra di mezzo” were born. I didn’t feel the need to change or add something. When you play in trio, there is not much room for expressivity, at least in terms of orchestration. So I tried to find my own way – a way that could somehow start from my idea of music and adapt it to a less comfortable scenario, yet a more open-ended one.»

Personnel

Giovanni Francesca guitar
Dario Miranda double bass
Luigi Del Prete drums

Recording Data

Produced by Giovanni Francesca
Executive Producer: Marco Valente
Recorded at Orange Studio, S. Giorgio del Sannio (BN) - Italy
Engineer: Giovanni Francesca
Cover Photo: Aurora Lobina

More Albums From Auand