Artist: Claudio Miotti     Album: Claxxx     Label: Auand     Code: AU9077

Claxxx

  • Claxxx

  • Claudio Miotti

  • 26 October 2018

  • AU9077

  • 8031697907725

  • Jazzos, Auand

  • No covers downloadable for Guests

No tracks downloadable for Guests

  • Total views : 188

  • Today views : 2

  • Created on : 06 August 2018

  • Total songs : 11

  • Total comments : 0

  • From: Auand

Press Release

Poliedrico e moderno, il trio CLAXXX approda in casa Auand
Dalla Francia, Claudio Miotti (chitarra baritono), Matteo Pastorino (clarinetti)
e Jean-Baptiste Pinet (batteria) in un debutto discografico melodico e accattivante
in uscita a fine ottobre per l’etichetta di Bisceglie


Con l’eco degli ascolti di una vita, dal rap alla musica Hindustani, CLAXXX è un concentrato di freschezza e franchezza, capace di sprigionare una sorprendente energia creativa con un mood rilassato e un sound avvolgente, che non ha mai bisogno di eccedere nei toni. Nato in quel di Parigi dal chitarrista Claudio Miotti, affiancato dal clarinettista Matteo Pastorino e dal batterista francese Jean-Baptiste Pinet, il trio ha avuto tutto il tempo di farsi le ossa grazie a un lungo lavoro insieme.

La sintesi di questi anni, anche a coronamento di una solida amicizia, arriva con la pubblicazione del loro primo album targato Auand Records, in uscita a fine ottobre. La parola chiave è “poliedricità”, dice Miotti: «Con CLAXXX, ho voluto creare una musica diretta, che toccasse il più possibile chi l’ascolta. Per farlo, ho provato a contaminare la tavolozza dei colori jazz con tutta la musica che mi ha influenzato. Il filo conduttore di tutto questo sono la melodia e le idee semplici. La scelta della formazione va in questo senso: trovo che il trio sia un ensemble intelligibile e frontale: mette in risalto l’interplay e permette di usare una paletta dinamica molto ampia».

Se nel quadro generale l’album sembra prediligere i toni scuri grazie alla chitarra baritono, al timbro ombroso del clarinetto basso di Pastorino e all’approccio carezzevole del batterista, sono tanti i momenti di apertura e le svolte luminose. «L'idea di CLAXXX è nata un po' per caso. Era un periodo in cui ascoltavo molto Bill Frisell e mi sono imbattuto nel disco di Don Byron “Romance with the Unseen”. Mi è piaciuto un sacco il suono della chitarra elettrica con il clarinetto e mi è venuta voglia di andare a cercare in quella direzione. Suonavo già con Matteo Pastorino in altre formazioni in cui avevo iniziato a scrivere in questo senso. Poi nel 2012 Matteo ha vinto il premio Selmer che gli ha permesso di integrare il clarinetto basso e la cosa ha iniziato a prendere forma. Mi sono detto che usare la chitarra baritono e togliere il basso mi avrebbe dato più possibilità di sperimentare, ed  è nato CLAXXX».

L’incedere morbido di brani come “Pussycat” o “Visages” è spezzato dalla dirompenza di composizioni come “Encore” o dalla stessa title track, forse il pezzo più rappresentativo dell’album, il centro focale in cui convergono tutti gli influssi del trio, fino all’impetuoso rap di Raajaajee: «È arrivato come la ciliegina sulla torta – conclude Miotti – Aveva ascoltato la nostra musica in concerto e mi ha chiesto se potesse aggiungere un testo per il brano “CLAXXX”. È venuto in studio e abbiamo messo insieme musica e parole. Non potrei essere più soddisfatto del risultato!».

EN

Multifaceted, modern CLAXXX trio
lands new Auand Records album
From France, Claudio Miotti (baritone guitar), Matteo Pastorino (clarinets)
and Jean-Baptiste Pinet (drums) debut out in October

Echoing the influences of a lifetime, from rap to Hindustani music, CLAXXX mixes frankness and freshness, emanating a surprisingly creative energy with a relaxed mood and a captivating, never-exceeding sound. Born in Paris from Italian guitarist Claudio Miotti, clarinet player Matteo Pastorino and French drummer Jean-Baptiste Pinet, the trio had enough time to grow over years of collaboration.

Their longtime friendship and music efforts merge into the release of their debut album, out in late October 2018 and produced by Auand Records. Miotti’s favorite keyword is “polyhedric”: «With CLAXXX I wanted to create a straightforward music, one that touches the listeners. To do so, I’ve tried to contaminate the jazz palette with every style that has ever influenced me, the main theme being melody and simple ideas. This lineup is quite appropriate: I believe it emphasizes our interplay and allows all of us to use a wide dynamic palette.»

While the album as a whole appears to highlight the dark tones of Miotti’s baritone guitar, Pastorino’s shady timber and Pinet’s gentle approach, in many occasions the tracks open up to a bright turn. «CLAXXX was born by chance: I was listening to Bill Frisell a lot at that time and I ran into Don Byron’s “Romance with the Unseen”. I loved the sound created by his electric guitar sound and the clarinet, so I wanted to experience it. I was already playing with Matteo Pastorino in other projects and I had already started writing with that in mind. Then Matteo won the Selmer prize in 2012, which allowed him to start doubling on bass clarinet, and everything started to find its place. I believed that using baritone guitar and having no bass would make more room to experiment, and that’s how the project started.»

The soft majestic stride (“Pussycat”, “Visages”) is broken by explosive compositions (“Encore”) or by the title track, possibly the most representative element of the album: a center that calls for all elements to meet, including Raajaajee’s wild rapping: «He came like the icing on the cake – Miotti says – He listened to our music on a live show and asked me if he could add the lyrics to the track “CLAXXX”. He came to the recording studio and we put music and lyrics together. And I couldn’t be happier of the result!.»

Track List

01 Claxx
02 Tete a tete avec la bete
03 Pussycat
04 Ether
05 Encore
06 Visages
07 Mena
08 Rocco Akhbar
09 Deep
10 Claxx feat. Raaj
11 Bahane

Personnel

Matteo Pastorino clarinet, bass clarinet
Claudio Miotti baritone guitar
Jean-Baptiste Pinet drums

Recording Data

Produced by Claudio Miotti
Executive Producer: Marco Valente
Recorded at Aeronef Studio, Paris – France
Engineer: Antoine Karacostas
Cover Photo: Claudio Miotti

More Albums From Auand