Artist: Caterina Palazzi, Sudoku Killer     Album: Infanticide     Label: Auand     Code: AU9049

Infanticide

  • Infanticide

  • Caterina Palazzi, Sudoku Killer

  • 26 January 2015

  • AU9049

  • 8031697904922

  • Jazzos, Auand

  • No covers downloadable for Guests

No tracks downloadable for Guests

  • Total views : 2240

  • Today views : 2

  • Created on : 19 January 2015

  • Total songs : 5

  • Total comments : 0

  • From: Auand

Press Release

A quasi cinque anni di distanza dal suo primo lavoro con la formazione Sudoku Killer, la contrabbassista Caterina Palazzi ritorna con un nuovo album dal titolo Infanticide, edito da Auand, e un tour mondiale di oltre 50 date tra Italia, Norvegia e Stati Uniti.

Un lavoro provocatorio e fuori dagli schemi fin dal titolo, quello della Palazzi, che richiama volutamente “Incesticide” dei Nirvana, gruppo che ha ispirato questo nuovo album nei suoi contenuti musicali ed emotivi.
Ma perché un titolo così forte? L'infanticidio – spiega Caterina – è inteso come omicidio virtuale della visione infantile del mondo in cui è sempre il bene a trionfare e i cattivi a soccombere, come perdita di un'ingenuità ludica e fanciullesca in ragione di una maturità turbolenta e spesso amara.

E così, l'abbandono di una dimensione più spensierata che va a scontrarsi con le asperità ineludibili dell'età adulta sembra riflettersi con forza nelle tracce del nuovo disco, forte di un'anima elettrica molto marcata e ricco di suggestioni.
Un album che – forse più del precedente omonimo Sudoku Killer - è piacevolmente contaminato da sonorità vicine al jazz nord-europeo, con tangibili influenze provenienti dal rock psichedelico, risultato anche delle esperienze degli altri componenti del quartetto (il chitarrista Giacomo Ancillotto, il batterista Maurizio Chiavaro e il sassofonista Antonio Raia) che, con la Palazzi, condividono un background composito, aperto al jazz, al rock e alla musica sperimentale.

Come tradizione della band – continua Caterina - il titolo del secondo disco anticipa il contenuto del terzo, nel quale la musica sarà dedicata interamente ai personaggi cattivi dei film animati Disney. Una sorta di perenne “flash forward” iniziato con il primo disco 'Sudoku Killer' che conteneva brani mutuati dalla letteratura ma il cui titolo anticipava il contenuto di questo secondo album, ispirato a giochi di logica matematica giapponesi. 
Ed è proprio in questo continuo gioco di rimandi concettuali, ma anche musicali, che va ricercato l'eclettismo di questo disco.

Nelle cinque tracce (di cui quattro divise in tre parti) di “Infanticide” la Palazzi non ha paura di osare, facendo largo uso di effetti - oltre alla chitarre distorte di Ancillotto, il suo contrabbasso e il sax di Raia si lasciano andare a sperimentazioni ardite - per un risultato complessivo che sarebbe riduttivo ascrivere a un unico genere, per l'evidente talento della contrabbassista romana – le cui doti di scrittura sono apprezzate da tempo, tanto da farle vincere il Jazzit Award 2010 come miglior compositrice dell'anno ed essere segnalata dai Top Jazz 2010, 2011, 2012 e 2013 tra i nuovi talenti – nell'unire, a un'indiscutibile sensibilità jazz, suggestioni provenienti dal noise, dal post-rock e dalla musica da film.
 
 
ENGLISH
 
Five years after her Sudoku Killer band’s debut, bass player and composer Caterina Palazzi is back with new album "Infanticide" (released by Auand Records), and a 50-date tour in Italy, Norway, and the U.S.
This provocative, unconventional work recalls such a milestone as "Incesticide". An intentionally strong title inspired by Nirvana, both musically and emotionally. In Caterina Palazzi's own words, Infanticide «is meant as a virtual murder of the childhood vision of the world, with the good guys as winners and the bad guys as surrenders.» It's the loss of pure, playful ingenuity, that makes room for a troubled, often bitter maturity. All this reflects into the album deeply electric, breath-taking tracks.
Compared to her previous work with the same band, this album seems to be set in a North European soundscape, and the quartet members' background arises in a delightful mix of jazz, psychedelic rock and experimental music.
As a sort of inner tradition, the second work title anticipates what’s next: the third album will focus on the bad guys in Disney movies. An eternal "flash forward", started with "Sudoku Killer" – with both its literature-inspired characters and a title that anticipated this second album, the first work was inspired by the popular Japanese logic game, whose conceptual rules can be easily found in "Infanticide."
Caterina Palazzi has filled all of her five tracks (four of them being made of three parts) with electronic effects – notably Giacomo Ancillotto's distorted guitars and Antonio Raia's sax experimental approach, besides the leader's own bass lines and Maurizio Chiavaro's drumming. Skillfully handling her jazz sensibility, as well as post-rock, noise and film music, Caterina Palazzi's gift as an (award-winning) composer is more and more evident, and totally aimed at finding new music paths.
 

Track List

01 Sudoku Killer
02 Hitori
03 Nurikabe
04 Futoshiki
05 Masyu

Personnel

Antonio Raia tenor sax
Giacomo Ancillotto
guitar
Caterina Palazzi double bass
Maurizio Chiavaro drums

Recording Data

Produced by Sudoku Killer
Executive Producer: Marco Valente
Recording: Riff Raff Studios, Trevignano (TV) - Italy
Engineer: Raimondo Mosci
Cover Photo: Michele Palazzi

More Albums From Auand