Artist: MICHELE JAMIL MARZELLA     Album: LA VIA DEL POSSIBILE     Label: Dodicilune     Code: FNF107

LA VIA DEL POSSIBILE

  • LA VIA DEL POSSIBILE

  • MICHELE JAMIL MARZELLA

  • 18 December 2014

  • FNF107

  • 8033309691077

  • Dodicilune

  • No covers downloadable for Guests

No tracks downloadable for Guests

  • Total views : 3091

  • Today views : 4

  • Created on : 10 December 2014

  • Total songs : 9

  • Total comments : 0

  • From: Dodicilune

Press Release

Giovedì 18 dicembre esce in Italia e all'estero distribuito da Ird e nei migliori store digitali, La via del Possibile nuovo progetto discografico del trombonista barese Michele Jamil Marzella, prodotto da Fonosfere, linea editoriale dell'etichetta salentina Dodicilune. 

Questo lavoro, composto da nove brani inediti firmati dallo stesso Marzella, nasce dall'esigenza di entrare, attraverso il suono, dentro se stessi, tendendo all'armonia tra se, se stessi ed il tutto che ci circonda. Un simposio tra musica e filosofia. "La MusicoSofia", così la definisce il musicista, è un viaggio onirico fatto di suoni (dalle tube tibetane al trombone) impastati con voci, percussioni ed elettronica. La via del possibile vuole essere un via per l'essenza, una domanda ed una risposta, non la soluzione ma la via per percorrerla. Un viaggio tra l'arcobaleno dei suoni e la diversità del proprio Universo nell'esistenza.

Un viaggio nel quale Marzella è affiancato da numerosi compagni di viaggio che si alternano nei vari brani: Pierangelo Eddy De Marco (programmazione), Limongella Project (art dj), Vito Lopriore (voce narrante), Rossella Antonacci (voce), Gabin Dabirè (voce), Valentina Pavone (flauto traverso), Antonio Genchi (sax), Piero De Marco (chitarra), Eddy De Marco (basso elettrico, chitarra), Maurizio Lampugnani (percussioni, voce), Ugo Custodero (percussioni, hang shock). 
 
Il disco si apre con Prayer, introduzione ad una possibilità sulla via del possibile, Heart Tibet è la visione di una preghiera tibetana innovando la tradizione pur restando fedele ai suoni delle tube; Il tempo della riflessione è un suono che può fermare il pensiero nell'ostinato della chitarra e del trombone; in Fragili Illusioni la vita è una fragile illusione dell'apparenza; Istanbul è un omaggio ai colori, ai suoni e ai ritmi dell'oriente; L'ascesa è suono, evocazione, trasporto dell'anima; in Ritorno al Passato convivono suoni ancestrali, reggae, testimonianze di vita vissuta; in Walking on air suoni e percussioni viaggiano sul tempo che scorre lento ed ostinato. Il disco si chiude con Etno Loop Station, un omaggio a Mama Africa.
 
ENGLISH
Thursday, December 18 comes out in Italy and abroad distributed by IRD and the best digital stores, "La via del possibile" ("The Way of the possible) new recording project of trombonist Michael Jamil Marzella, produced by Fonosfere, editorial label Dodicilune .
This work, consisting of nine new songs signed by Marzella, born from the need of entering inside themselves, through sound, tending to harmony between ourselves and everything around. A symposium between music and philosophy. " The MusicoSofia " as the musician exlain, is a dreamlike journey of sounds ( from the tube to the Tibetan trombone) mixed with voices , percussion and electronics . "La via del Possibile" wants to be a path that can lead us to the essence, a question and an answer , not the solution but the way to follow it. A journey through the rainbow of sounds and diversity of their universe into existence.
A journey in which Marzella is joined by several fellow travelers who alternate in various passages : Pierangelo Eddy De Marco ( programming ) , Limongella Project (art dj ) , Vito Lopriore ( narrator ) , Rossella Antonacci ( voice ) , Gabin Dabiré ( voice ) , Valentina Pavone ( flute ) , Antonio Genchi ( sax ) , Piero De Marco ( guitar) , Eddy De Marco ( bass , guitar) , Maurizio Lampugnani ( percussion , vocals) , Ugo Custodero ( percussion , hang shock) .
The work opens with "Prayer" , introduction to a possibility on the way as possible; "Heart Tibet" is the vision of a Tibetan prayer innovating tradition while remaining faithful to the sounds of the tube ; "Il tempo della riflessione" is a sound that can stop thinking obstinate sound of guitar and trombone ; "Fragili illusioni": life is a fragile illusion of appearance ; "Istanbul" is a tribute to the colors , the sounds and rhythms of the East ; "L'ascesa" is sound , evocation , transport of the soul ; in "Ritorno al pssato" coexist ancestral sounds , reggae , testimonies of real life ; "Walking in on air"  travel and percussion sounds on time passing slow and stubborn . The disc closes with "Ethno Loop Station" , a tribute to Mama Africa .
 
-----
 
L’etichetta salentina Dodicilune è attiva dal 1996 e riconosciuta dal Jazzit Award tra le prime tre etichette discografiche italiane (dati 2010/2013). Dispone di un catalogo di oltre 150 produzioni di artisti italiani e stranieri, ed è distribuita in Italia e all'estero da IRD presso 400 punti vendita tra negozi di dischi, Feltrinelli, Fnac, Ricordi, Messaggerie, Melbookstore. I dischi Dodicilune possono essere acquistati anche online (Amazon, Ibs, LaFeltrinelli, Jazzos) o scaricati in formato liquido su 56 tra le maggiori piattaforme del mondo (iTunes, Napster, Fnacmusic, Virginmega, Deezer, eMusic, RossoAlice, LastFm, Amazon, etc). www.dodiciluneshop.it

Dodicilune - Edizioni Discografiche & Musicali
Via Ferecide Siro 1/E - Lecce
Tel: 0832.091231
Mail: info@dodiciluneshop.it - press@dodicilune.it

Ufficio stampa Dodicilune
Società Cooperativa Coolclub
Piazza Baglivi 10, Lecce
Tel: 0832303707
Mobile:  3394313397 - Mail: ufficiostampa@coolclub.it 

Track List

1 - Prayer
2 - Harte Tibet
3 - Il tempio della riflessione
4 - Fragili illusioni
5 - Istanbul
6 - L'ascesa
7 - Ritorno al passato
8 - Walking on air
9 - Etno loop Station

Tutte le composizioni sono di Michele Jamil Marzella

Personnel

Michele Jamil Marzella - trombone, radong (tuba Tibet), effetti
Pierangelo Eddy De Marco - programmazione
Limongella Project - art dj (2)
Vito Lopriore - voce narrante (1)
Rossella Antonacci - voce (2)
Gabin Dabirè - voce (9)
Valentina Pavone - flauto traverso (1)
Antonio Genchi - sax (2)
Piero De Marco - chitarra (3)
Eddy De Marco - basso elettrico, chitarra (4)
Maurizio Lampugnani - percussioni, voce (2, 9)
Ugo Custodero - percussioni, hang shock (8)



Recording Data

Prodotto da Angelo Palmisano, Angela Rossi, Michele Jamil Marzella e Gabriele Rampino per Dodicilune
Label Manager Maurizio Bizzochetti
Registrato nel gennaio 2013 al Dea Musica di Turi (Ba)
Sound Engineer Pierangelo Eddy De Marco
Mixato da Pierangelo Eddy De Marco e martirizzato da Francesco Aiello nel luglio 2014 al Dea Musica di Turi (Ba)
Tutte le foto sono di Valentina Pavone

More Albums From Dodicilune