Artist: ROBERTO ZANETTI TRIO feat. PIETRO TONOLO     Album: MINOR TIME     Label: Dodicilune     Code: ED323

MINOR TIME

  • MINOR TIME

  • ROBERTO ZANETTI TRIO feat. PIETRO TONOLO

  • 05 April 2014

  • ED323

  • 8033309693231

  • iTunes, Dodicilune

  • No covers downloadable for Guests

No tracks downloadable for Guests

  • Total views : 3053

  • Today views : 2

  • Created on : 24 March 2014

  • Total songs : 9

  • Total comments : 0

  • From: Dodicilune

Press Release

Minor Time è il titolo del nuovo progetto discografico del trio guidato dal pianista Roberto Zanetti, prodotto dall’etichetta Dodicilune e distribuito da IRD. Dopo una precedente pubblicazione autoprodotta dedicata Thelonious Monk, il trio composto da Zanetti, dal contrabbasista Luca Pisani e dal batterista Massimo Chiarella torna con questo disco di inediti, firmati dal pianista veneto, arricchiti dalla presenza al sassofono di Pietro Toniolo.

Se non fosse per il titolo, forse non ci si renderebbe conto, al primo ascolto, che i nove brani contenuti in questo album sono tutti scritti in tonalità minori. Queste, si celano nelle relative tonalità maggiori e nei modi a loro correlate, un gioco compositivo che fa del blues minore il protagonista di questo disco. Blues rivisto e aggiornato ma sostanzialmente “conservato” nella struttura urbana a dodici o sedici misure che predilige, in molti brani, la relazione fra tonica e sottodominante lasciando la dominante in secondo piano. Temi semplici e cantabili che rimangono impressi nella memoria dell’ascoltatore e lo trascinano in posti e situazioni diverse come in un viaggio virtuale. 

Minor Time si apre con Waltz Experience, un travolgente brano in sei quarti, tempo che regala all’andamento metrico del valzer vero e proprio una risorsa espressiva in più. La successione di accenti forti e deboli si rincorrono su una melodia vivace ma malinconica che trova nel sax soprano lo strumento espressivo ideale; In the Heaven è un brano della tradizione cattolica inserito nell’ufficio funebre, il suo titolo originale è: “In cielo ti accolgano gli angeli”. L’arrangiamento proposto conferisce una struttura di cui il brano è originariamente privo, in quanto canto gregoriano; la velocità e la frenesia sono l’essenza di Gran Torino, il preludio di otto misure del contrabbasso e il successivo tema eseguito all’unisono da piano e sax tenore rendono bene l’ansia della velocità e riconducono all’ebbrezza che l’omonima fuori serie sportiva era in grado di far provare a chi la guidasse; la ballad Chiarotta Mood è un affresco musicale di Chiara, una ragazza dai modi tranquilli ed eleganti semplice nei gusti e velatamente triste. L’esecuzione degli assoli rendono questo affresco ricco di colori e sfumature particolarmente intensi che lo rendono solido, quasi tangibile; Easy sound è un boogaloo tripartito di otto misure, il tema viene eseguito per terze da saxofono e pianoforte, l’armonia ondeggia dalla settima di dominante all’armonia di tonica per poi tornare di nuovo alla  dominante, concludendo con quattro misure aperte. Struttura piuttosto anomala per questo stile musicale che Zanetti ha cercato di fondere con una melodia decisa e semplice; Guadalupe è la vista di un paesaggio spagnolo fatto di strade scomode e polverose che portano a un’immensa cattedrale imponente e protettiva, anima pulsante di un intero paese, di un intero popolo. La scelta dell’arrangiamento nasce da un’idea di Tonolo, si parte dalla fine, dalla dissoluzione per arrivare al tema che si sente nella sua completezza solo un attimo prima di finire; Stonehenge è un blues di sedici misure con un ritmo shuffle volutamente accentato e una struttura call and response. Gli elementi dell’afroamerica ci sono tutti: la schiavitù, la discriminazione e la pazienza infinita di un popolo, un’eredità che ci portiamo un po’ tutti addosso; certe volte i temi nascono così, di getto senza una logica precisa, Sitting Bull ne è la testimonianza. “Alla provocazione di un vicino di casa con cui stavo discutendo per i soliti futili motivi ho risposto fischiettando questa melodia”, sottolinea Zanetti. La struttura è di dodici misure, con una progressione armonica che si stacca da quella abituale del blues minore interpretando proprio l’estemporaneità dell’accaduto; Big Apple è l’ultima take di Minor Time, “incredibilmente scritto l’11 settembre del 2001 mentre ancora non sapevo ciò che stava accadendo. Ho successivamente inserito il preludio di otto misure volutamente sospeso in un clima torbido che si apre poi nel tema originale dedicata al ritmo frenetico della Grande Mela”, sottolinea l’autore.
 
ENGLISH
Minor Blues is the leading actor of this disc, nine tracks all written in minor keys. As in a game minor keys  are hidden in the relative major and in their correlated modes, creating compositions where  the blues is revised and updated but basically conserved in its urban structure of 12 or 16 bars, and where sometimes  the relationship between the tonic and subdominant  is highlighted and  the dominant overshadowed in a minor role. The result is a collection of simple and melodic tunes that remain etched in the memory of the listener and bring him to different places and situations as a virtual journey.
The trio Zanetti, Pisani, Chiarella, already tried out in a previous self-produced publication dedicated to T. Monk (My Monk), hosts saxophonist Pietro Tonolo.
 

Dodicilune è attiva dal 1996 e riconosciuta dal Jazzit Award tra le prime tre etichette discografiche italiane (dati 2010/2013). Dispone di un catalogo di oltre 150 produzioni di artisti italiani e stranieri, ed è distribuita in Italia e all'estero da IRD presso 400 punti vendita tra negozi di dischi, Feltrinelli, Fnac, Ricordi, Messaggerie, Melbookstore. I dischi Dodicilune possono essere acquistati anche online (Amazon, Ibs, LaFeltrinelli, Jazzos) o scaricati in formato liquido su 56 tra le maggiori piattaforme del mondo (iTunes, Napster, Fnacmusic, Virginmega, Deezer, eMusic, RossoAlice, LastFm, Amazon, etc). Info su www.dodiciluneshop.it

Track List

1. Waltz Experience (R. Zanetti)  6:00;

2. In the heaven (Traditional)  5:15;

3. Gran Torino (R. Zanetti)  4:46;

4. Chiarotta mood (R. Zanetti) 7:04;

5. Easy sound (R. Zanetti) 4:48;

6. Guadalupe (R. Zanetti) 3,40;

7. Stonehenge (R. Zanetti) 5,00;

8. Sitting Bull (R. Zanetti) 3:44;

9. Big Apple (R. Zanetti) 6:25.


 

Personnel

Roberto Zanetti piano,

Pietro Tonolo tenore and soprano sax,

Luca Pisani doublebass,

Massimo Chiarella drums.


 

Recording Data

Prodotto da Roberto Zanetti e Gabriele Rampino per Dodicilune edizioni
Label Manager Maurizio Bizzochetti
Registrato presso il Cat Sound studio di Badia Polesine (Ro) da Mario Marcassa ed Emanuele Chiericato con Avid Pro Tools HD3
Missato e masterizzato presso il Cat Sound studio di Badia Polesine (Ro)
Sound Engineer Mario Marcassa

More Albums From Dodicilune