Artist: The Framers     Album: The Framers     Label: Auand     Code: AU9030

The Framers

  • The Framers

  • The Framers

  • 07 June 2013

  • AU9030

  • 8031697903024

  • iTunes, Jazzos, Auand

  • No covers downloadable for Guests

No tracks downloadable for Guests

  • Total views : 4050

  • Today views : 2

  • Created on : 21 May 2013

  • Total songs : 9

  • Total comments : 0

  • From: Auand

Press Release

Phil Mer e Andrea Lombardini

presentano

The Framers

Featuring
Malika Ayane e Mario Biondi

In uscita il 7 giugno

The Framers è un progetto musicale firmato da due giovani e talentuosi musicisti Phil Mer e Andrea Lombardini che esce il 7 giugno per l’etichetta jazz AUAND un cd contenente otto composizioni originali e una cover, fra cui due brani impreziositi dalle voci di Malika Ayane e Mario Biondi.
The Framers  però non è solo musica, ma anche un’idea originale e unica in cui il jazz trasversale e contaminato accompagna e omaggia grandi capolavori della storia dell’arte (da Bosch a Andy Warhol). Un cavalletto, posto immaginariamente al centro di un palco, ospita capolavori di grandi pittori; i quadri non hanno cornice, perché sono i Framers a “incorniciarli” con le loro musiche originali e le loro improvvisazioni, ispirate dalle riflessioni poetiche che hanno spinto i grandi pittori a concepire le proprie opere.
L’idea di The Framers nasce dalla collaborazione tra il batterista Phil Mer, laureato in storia dell’arte ed eclettico talento dello strumento, che vanta collaborazioni importanti come Pino Daniele, Malika Ayane ed è l’attuale batterista dei Pooh e Andrea Lombardini, uno dei più originali bassisti elettrici europei, laureato in estetica musicale e autore, insieme a Phil, delle composizioni del cd. Phil e Andrea sono gli autori di tutti i brani originali nonché produttori, insieme a Blu Notte e arrangiatori dell'album.
Al progetto hanno collaborato alcuni fra i musicisti che in questi ultimi anni si sono imposti nel panorama della musica jazz come il geniale ed eclettico pianista e tastierista newyorkese Jason Lindner, Fulvio Sigurtà trombettista, vincitore del premio Top Jazz e Francesco Bearzatti uno dei più quotati sassofonisti jazz italiani.
L’artwork è stato curato da Sergio Pappalettera, un professionista dell’immagine e della grafica che vanta collaborazioni importanti come Pausini, Jovanotti, Battiato, Nannini e molti altri. Il cd The Framers, pubblicato in un box speciale,  contiene 9 cartoline con le immagini dei quadri musicati, in modo che chi ascolta abbia sotto gli occhi la visione ispiratrice della musica.
Sono ad esempio gli Orologi molli della persistenza della memoria di Dalì a scandire il tempo, elastico e fluttuante, di un brano che traghetta l’ascoltatore in un’atmosfera metafisica e languida. Una musica dapprima soave, poi ritmica e tribale, accompagna la protagonista del Sogno di Henri Rousseau nel suo viaggio onirico dal canapè di un salotto parigino, alla giungla selvaggia. La batteria guida l’esecuzione dedicata a Visioni simultanee del futurista Boccioni, attraverso tempi e ritmi diversi, che si fondono e compenetrano, in un’atmosfera di grande dinamismo. Una composizione delicata, eseguita in punta di piedi, accompagna Sulle punte il quadro con le celebri ballerine di Degas, mentre il famoso Trittico delle delizie di Bosch è musicato e raccontato in tutte le sue parti. International Klein Blue è una musica che s’ispira ad un colore,  con una melodia monotona e monocroma, senza indicazioni ritmiche incisive che vuole suggerire il blu profondo, infinito, assoluto, meditativo ed onirico. E ancora I tre musici di Pablo Picasso dove il ritmo parte lento e sinuoso ma non mancano nella musica passaggi più grotteschi, in sintonia con i protagonisti dell’opera, tratti dalla Commedia dell’arte.
Accanto ai brani strumentali troviamo nel cd la cover di Sunday morning tratta dallo storico album dei Velvet Underground, prodotto da Andy Warhol che ne ideò la copertina con la famosa immagine di una banana e qui interpretato, in una versione inedita, da Malika Ayane. L’altro brano cantato è Paint! interpretato da Mario Biondi su musiche di Phil Mer, un tributo alla vita e alla pittura, un’esortazione a dipingere la propria tela.
The Framers è disponibile su I-tunes,  sul sito www.jazzos.com  e su Amazon Italia.
Per informazioni: theframersjazz@gmail.com

Ufficio stampa:
Elena Simoncini – email: ele.simoncini@gmail.com - + 39 392 5139493
Stefania Scarpetta – email: stefaniascarpetta@virgilio.it - +39 338 7033441

Track List

Il trittico delle delizie (Bosch)    6:40
Orologi molli (Dalì)    5:30
Sunday Morning (Warhol)    3:27
Il sogno (Rousseau)    5:56
Visioni simultanee (Boccioni)    6:45
International Klein Blue (Klein)    3:54
I tre musici (Picasso)    6:45
Sulle punte (Degas)    5:33
Paint!    3:34

Personnel

Phil Mer (drums) / Andrea Lombardini (bass)


Featuring:
Jason Lindner (keyboard instruments);
Fulvio Sigurtà (trumpet, live electronics);
Francesco Bearzatti (tenor sax on #1,#5, clarinet on #8);
Stefano Brandoni (guitar on #3,#9);
Leonardo Di Angilla (percussion on #4);
Chiara Canzian (background vocals on #1);
Irene Sualdin (harp on #1);
Malika Ayane (voice on #3); Malika appears courtesy of Sugar Music
Mario Biondi (voice and whistle on #9); Mario appears courtesy of Sony Music

Recording Data

Mixed by Renato Cantele except #2,#3,#6 mixed by Alberto Roveroni
Recorded by Alberto Roveroni at Studio Q, Milan (Italy), in March 2012.
Assisted by Valerio Celeste
Percussion recorded by Cristiano Verardo at Waterland studio, Venice (Italy).
Mastering by Giovanni Versari at La Maestà Studio, Tredozio (FC)
All tracks published by Jazz Engine Ed.Mus. and Blu Notte Ed.Mus. except #3 published by Emi Music Publishing Italia and Universal Music Italia
Graphic design by Sergio Pappalettera/Studio Prodesign
Photos by Elisa Caldana
Photo locations Gipsoteca e Museo Canoviano di Possagno, Treviso
Casa Cavazzini-Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Udine
Clothing by Wooden
Executive Producers: Blu Notte and The Framers

More Albums From Auand