Artist: Òligo     Album: LAURA     Label: Dodicilune     Code: ED422

LAURA

  • LAURA

  • Òligo

  • 13 May 2019

  • ED422

  • 8033309694221

  • No covers downloadable for Guests

No tracks downloadable for Guests

  • Total views : 562

  • Today views : 1

  • Created on : 27 March 2019

  • Total songs : 8

  • Total comments : 0

  • From: Dodicilune

Press Release

Prodotto da Dodicilune, distribuito dal 6 maggio in Italia e all’estero da Ird e nei migliori store on line da Believe Digital, Laura è il titolo del progetto discografico del trio Òligo composto dal pianista Enrico Ronzani, dal batterista Giacomo Scheda e dal contrabbassista Henrique MolinarioÒligo è una parola che deriva dal greco e significa "poco", "quantità limitata": limitata nel numero di elementi che compongono la formazione, limitata come la durata di un disco per sintetizzare una storia lunga dieci anni, storia che a tratti procede univoca, a tratti divisa in tre. Tre idee e background musicali sempre messi in discussione, divergenti, che improvvisamente entrano in collisione. I brani sono, infatti, firmati da Ronzani (A Good Mistake, Laura, Siena e, scritto con Scheda, Opening / Brown Walls) e Molinario (Say My Name, True e Now I Know What Love Is). Completa la tracklist una versione inedita di Nardis di Miles Davis. «Quando ho finito l’ascolto del cd ho pensato con invidia: ”Cavolo! Questo è un disco che avrei voluto registrare io!”», scrive il batterista Walter Paoli nelle note di copertina. «La musica fluisce in maniera naturale brano dopo brano, quasi come fosse una Suite. Allo stesso tempo ogni brano è come un dipinto in grado di trasmettere all’ascoltatore un particolare “mood”. Ed è proprio questa capacità evocativa che mi ha colpito. Il suono del trio è compatto e organico. Gli arrangiamenti sono sempre interessanti e c’è una maturità nell’uso dei silenzi, delle dinamiche e delle scelte timbriche che rende la musica mai banale».

Nato a Faenza il 10 ottobre del 1987, Enrico Ronzani è pianista, tastierista e insegnante di pianoforte. Inizia a suonare il pianoforte all’età di 11 anni, mostrando fin da subito un duplice interesse per musica scritta e improvvisata, portando avanti, di pari passo, studi di musica classica e musica jazz con i Maestri Dimitri Sillato, Michele Francesconi e Denis Zardi. Nel 2012 consegue la laurea di I Livello in “Jazz, Musiche Improvvisate e Musiche del Nostro Tempo” presso il Conservatorio di Musica “G.Frescobaldi” di Ferrara, con punteggio di 110 e Lode. Studia due anni col M° Fabrizio Puglisi e nel 2014 consegue la laurea di II Livello in “Musica Jazz” presso il Conservatorio di Musica “G.B.Martini” di Bologna, con punteggio di 110, Lode e menzione speciale per la tesi “Lennie Tristano: alcuni aspetti del piano solo di Copenhagen”. Si specializza partecipando a vari workshop, nei quali ha la possibilità di studiare con musicisti riconosciuti a livello nazionale e internazionale: Gerald Clayton, Matt Mitchell, Stefano Battaglia, Franco D’Andrea, Avishai Cohen, Logan Richardson, Barry Harris, Dave Liebman, George Garzone, Achille Succi, Marco Tamburini, Fabrizio Puglisi, Ettore Fioravanti, Giovanni Falzone e altri. Dal 2008 svolge attività concertistica a livello professionale, sia nell’ambito della musica jazz che della musica leggera, suonando in diverse rassegne e jazz club: Pinocchio Jazz (Firenze), Zingarò Jazz Club (Faenza), Torrione Jazz Club (Ferrara), Piacenza Jazz Festival, Fiato al Brasile (Faenza), Rocca di Luna (Montefiore Conca), Eddie Lang Jazz Festival (Molise), Cantina Bentivoglio (Bologna), Teatro Masini (Faenza), Khorakha Jazz (Grosseto) e altri. In questi anni ha avuto l’opportunità di suonare con musicisti di livello nazionale ed internazionale tra cui Avishai Cohen, Logan Richardson, Marco Tamburini, Massimo Manzi, Stefano Senni, Giovanni Falzone, Ettore Fioravanti, Achille Succi, Silvio Zalambani e altri. A partire dal 2008 si esibisce in rassegne e jazz club italiani insieme a Giacomo Scheda ed Henrique Molinario, formazione che oggi porta il nome di “òligo”, con cui partecipa ad alcuni tra i più prestigiosi concorsi di musica jazz sul territorio nazionale, “Porsche Live. Giovani e Jazz 2012” di Padova e “Chicco Bettinardi 2013” di Piacenza, riscuotendo ottimi pareri da pubblico e critica. Dal 2011 inizia la sua attività di insegnamento privatamente e presso scuole di musica della regione, tra cui “Mikrokosmos” di Ravenna e “L’Ottava Nota” di Alfonsine e nel 2017 prende parte al progetto “Mousiké”. Nel 2018 firma un contratto con l’etichetta Auand Records per la distribuzione in Italia e all’estero di un disco appena realizzato insieme a Sara Battaglini e Federico Pierantoni, formazione che porta il nome di “Dalia”.

Batterista, fonico e produttore, Giacomo Scheda nasce a Faenza il 24 Novembre 1990. All’età di 14 anni intraprende lo studio della batteria con Nicola Pizzinelli e durante le scuole superiori continua il suo percorso sotto la guida dei Maestri Tiziano Negrello e Gianluca Berardi. Laureato al Conservatorio di Musica Jazz del Conservatorio G. Frescobaldi di Ferrara sotto la guida del Maestro Ellade Bandini (Francesco Guccini, Fabrizio De An-drè, Mina, Paolo Conte) prosegue laureandosi al Biennio di Musica Jazz del Conservato-rio G.B. Martini di Bologna, sotto la guida del Maestro Walter Paoli (Stefano Bollani, AREA, Enrico Rava, Paolo Fresu). Studia inoltre privatamente con alcuni grandi maestri del linguaggio jazzistico presenti sul territorio nazionale, tra cui Stefano Paolini (Kenny Wheeler, Fabrizio Bosso, Dee Dee Bridgewater, Lucio Dalla) e Massimo Manzi (Phil Woods, Renato Sellani, Lee Konitz, Ri-chard Galliano). Partecipa ai seminari di George Garzone, Federico Lechner, Fabrizio Puglisi, Dave Liebman, Mario Feres e altri. A partire dal 2008 si esibisce in rassegne e jazz club italiani insieme ad Enrico Ronzani ed Henrique Molinario, formazione che oggi porta il nome di òligo, con cui partecipa ad alcuni tra i più prestigiosi concorsi di musica jazz sul territorio nazionale, riscuotendo ot-timi pareri da pubblico e critica. Nel 2012 vince il Premio Lucio Dalla come miglior musicista del concorso Porsche Live, Giovani e Jazz di Padova. Nel 2016 forma il trio dal nome Nodo insieme a Daniele Santimone e Tiziano Negrello, formazione con la quale si esibisce anche all’estero, toccando alcuni tra i più importanti luoghi per la cultura in Brasile, tra cui il Teatro Pedro II di Ribeirão Preto e la USP (Univer-sità di San Paolo) nella quale tiene inoltre due seminari in qualità di docente di batteria negli anni 2015 e 2016. Durante questi anni ha avuto l’opportunità di suonare con musicisti di livello internazionale tra cui Marco Tamburini (Gianni Basso, Steve Coleman, Vinicio Capossela, Jovanotti), Martin Wind (John Scofield, Michael Brecker, Pat Metheny, Mike Stern), Donovan Mixon (docente della Berklee College Of Music di Boston, USA), Stefano Senni, Achille Succi, Silvio Zalambani, Michele Francesconi, Paolo Ghetti, Pier Mingotti, JD Foster e altri. In studio di registrazione ha collaborato in qualità di batterista ai dischi di alcuni artisti tra cui Braschi, con il quale ha suonato dal vivo per alcuni anni, Andrea Innesto (Vasco Rossi, Steve Rogers Band, Loredana Bertè, Patty Pravo), Bruno Orioli in arte Vinsanto. Dal 2010 collabora con lo studio Valeoro di Faenza, in qualità di musicista, fonico e pro-duttore al servizio degli artisti e delle imprese, realizzando inoltre servizi di post-produzione audio e composizione musicale per le imprese del territorio tra cui CLAI, Ter-remerse, Massimiliano Mascia (Ristorante San Domenico, Imola), Museo Internaziona-le Delle Ceramiche, BCC e ANDI (Associazione Nazionale Dentisti Italiani).

Henrique Molinario inizia lo studio del basso elettrico all’età di 15 anni, dapprima come autodidatta, poi sotto la guida del M° Maurizio Rolli che rimarrà suo mentore fino ad oggi. All’età di 16 anni comincia la sua formazione artistica con i Maestri Diana Torto, Alfredo Impullitti. A 18 anni inizia, parallelamente agli studi jazzistici, gli studi classici presso il Conservatorio B. Maderna di Cesena dove si diploma cinque anni dopo, sotto la guida del M° Giovanni Valgimigli. Al termine di questo percorso di studi si iscrive al Conservatorio G. B. Martini di Bologna dove completa la sua formazione jazzistica, con gli insegnanti Stefano Zenni, Tomaso Lama, Marco Micheli, Paolo Ghetti, Pasquale Maria Morgante, laureandosi con Lode nel 2010. Durante tutta la durata dei suoi studi in Conservatorio frequenta anche l’Accademia Musicale Pescarese studiando orchestrazione, composizione e arrangiamento, ear training, basso elettrico e contrabbasso. Il suo percorso di formazione è costellato di Seminari e Masterclasse: Siena Jazz 2010 con Scott Colley, Anders Jormin, John Taylor, Kenny Wheeler, Kenny Werner, Ben Monder e numerosi altri artisti, dove vince la borsa di studio, essendo stato scelto tra i migliori musicisti; Roma Jazz's Cool 2011 con John Patitucci, Danilo Perez, Joe LaBarbera; International Workshop 2001 con insegnanti del Columbia College di Chicago; Seminari di basso elettrico con Jeff Berlin and Michael Manring; Lezioni con Otmaro Ruiz sull'Improvvisazione nel Jazz e nella Musica Latina, e con George Garzone sull'uso delle triadi nell'Improvvisazione. Frequenta inoltre corsi di Composizione: sulla composizione contemporanea, con l'insegnante del Berklee College di Boston Gerry Gates nel 2010; sulla composizione per jazz big band, con Ayn Inserto nel 2008. A partire dal 2008 si esibisce in rassegne e jazz club italiani insieme ad Enrico Ronzani e Giacomo Scheda, formazione che oggi porta il nome di òligo, con cui partecipa ad alcuni tra i più prestigiosi concorsi di musica jazz sul territorio nazionale, riscuotendo ottimi pareri da pubblico e critica. Ha suonato con diversi artisti tra cui Achille Succi, Billy Hart e Will Vinson (come assistente ai seminari di Fara Sabina “Fara Music Festival”), Claudio Fasoli, Jim Snidero, Federico Pierantoni, Sara Battaglini. 

L’etichetta Dodicilune, fondata e guidata da Gabriele Rampino (direttore artistico) e Maurizio Bizzochetti (label manager) è attiva dal 1996 e dispone di un catalogo di oltre 250 produzioni di artisti italiani e stranieri. Distribuiti nei negozi in Italia e all'estero da IRD, i dischi Dodicilune possono essere acquistati anche online, ascoltati e scaricati su una cinquantina tra le maggiori piattaforme del mondo grazie a Believe Digital.

Info e catalogo su www.dodiciluneshop.it
Cartella stampa disco e ascolto brani in anteprima (solo per utenti iscritti) su Ijm.it

Dodicilune - Edizioni Discografiche & Musicali
Via Ferecide Siro 1/E - Lecce
Tel: 0832091231
info@dodiciluneshop.it - press@dodicilune.it

Per richiesta foto, interviste, comunicati e copie dischi
Ufficio stampa
Società Cooperativa Coolclub
Piazza Giorgio Baglivi 10, Lecce
ufficiostampa@coolclub.it - 0832303707
pierpaolo@coolclub.it - 3394313397

Track List

1 - Opening / Brown Walls
2 - Say My Name
3 - A Good Mistake
4 - Nardis
5 - Laura
6 - Siena
7 - True
8 - Now I Know What Love Is

Compositions by Enrico Ronzani/Giacomo Scheda (1), Enrico Ronzani (3, 5, 6), Henrique Molinario (2, 7, 8), Dodicilune edizioni; 4 by Miles Davis

Personnel

Enrico Ronzani - piano
Henrique Molinario - double bass
Giacomo Scheda - drums

Recording Data

• PRODUCTION DATA
Total time 43:54 STEREO DDD
(p) 2019 DODICILUNE (Italy)
(c) 2019 DODICILUNE (Italy)
www.dodicilune.it
CD DODICILUNE DISCHI Ed422
8033309694221

• RECORDING DATA
Produced by òligo and Dodicilune edizioni, Italy
Label manager Maurizio Bizzochetti (www.dodicilune.it)
Recorded 14, 15 September 2017 by Federico Pelle at Basement Studios, Vicenza, Italy
Mixed 21, 22 December 2017 by Federico Pelle at Basement Studios, Vicenza, Italy
Mastered January 2018 by Giovanni Versari at La Maestà, Faenza (Ra), Italy
Cover photo (c) ConstantinosZ   
Photos by Mirko Mercatali (courtesy of Luigi Zaccarini, Rossini Jazz Club), Valentina Scheda
Contact: www.oligoart.it

More Albums From Dodicilune