Artist: A.B.Normal     Album: Out of a Suite     Label: UR Records     Code:

Out of a Suite

  • Out of a Suite

  • A.B.Normal

  • 13 October 2018

  • iTunes, UR Records

  • No covers downloadable for Guests

No tracks downloadable for Guests

  • Total views : 133

  • Today views : 1

  • Created on : 12 October 2018

  • Total songs : 7

  • Total comments : 0

  • From: UR Records

Press Release

A.B.NORMAL - OUT OF A SUITE

 

Out of a suite è il primo disco da leader di Andrea Baronchelli.

Due parti principali: la prima, “A Suite”, interamente composta da Baronchelli, riflette e sintetizza le riflessioni sul ruolo arcaico della musica, la sua funzione unificante della doppia natura, terrena e divina, dell'uomo. La seconda parte, “Out”, presenta brani esterni alla Suite: “Starting with a Cherry”, di Michele Bonifati, e “Syriarin” di Baronchelli, ispirato da una delle terribili stragi compiute in Siria.

I musicisti che collaborano all'opera, grandi ricercatori timbrici, ampliano le potenzialità dei rispettivi strumenti facendo ampio uso dell'elettronica; nell'esecuzione di tutte le composizioni sperimentano e fanno sperimentare all'ascoltatore la tensione che li spinge oltre l'aspettato, verso sonorità nuove, di forte matrice rock, ma di difficile inquadramento.

“Out of a Suite” si divincola dalla catalogazione di genere, mirando all'esplorazione del suono più che alla sua classificazione.

Andrea Baronchelli 

trombonista e tubista classe 1989, ha frequentato il conservatorio G. Donizetti di Bergamo e proseguito la propria formazione jazz al G. Verdi, di Milano.

Membro stabile di formazioni d'eccellenza quali “Artchipel Orchestra” (vincitrice del Top Jazz 2012, 2014, 2017 come Miglior Formazione dell’anno), “Contemporary Orchestra” e “Far East Trip” di Giovanni Falzone, “Eloisa Manera Ensemble”. Si è esibito in importanti festival nazionali ed internazionali come Umbria Jazz, Torino Jazz Festival, Bergamo Jazz Festival, Young Jazz, Clusone Jazz, Jazz(s)RA (Francia), Il Ritmo delle Città, Mantova Jazz, Novara Jazz, Parma Frontiere, La Grande Notte del Jazz. Negli anni ha avuto modo di collaborare con musicisti del calibro di: Cyro Baptista, Dave Douglas, Mike Westbrook, Paolo Fresu, Adam Rudolph, Chris Cutler, Karl Berger, Giovanni Falzone, Tino Tracanna, New MADE Ensemble, Pino Jodice, Pasquale Mirra, Danilo Gallo, Maurizio Brunod, Robert Bonisolo e molti altri.

È leader del gruppo A.B.Normal (Andrea Baronchelli, Michele Bonifati, Danilo Gallo, Alessandro Rossi) che nell’Ottobre 2018 ha pubblicato il suo primo disco “Out of a Suite” per UR Records.

È co-leader del collettivo Clock’s Pointer Dance (Paolo Malacarne, Andrea “Jimmy” Catagnoli, Andrea Baronchelli, Michele Bonifati, Filippo Sala) che nel giugno 2017 ha pubblicato il suo primo omonimo disco per UR Records.  

È socio dell’etichetta discografica UR Records.

 

Michele Bonifati

Michele Bonifati, classe 1989, si è diplomato con lode in “Discipline Musicali Jazz” presso il Biennio del Conservatorio “Arrigo Boito”di Parma sotto la guida del M° V. Mingiardi dopo aver svolto il Triennio di primo livello in “Jazz e Musiche Improvvisate” presso il Conservatorio “G. Frescobaldi” di Ferrarra.

Si è esibito all’interno di rassegne come: Ashkenaz Festival (Toronto, Canada), Young Jazz, Mantova Jazz, Parma Frontiere, JAZZ(s)RA Festival (Annecy, Francia), Bergamo Jazz Festival, Viterbo JazzUp Festival, Festival Verdi di Parma, Clusone Jazz Festival, Novara Jazz, La Grande Notte del Jazz (Brescia), Festival della Fiaba, Ah Um Jazz Festival, Modena JazzFestival.

Nel mese di ottobre 2016 è uscito, per A Simple Lunch, il suo primo disco in solo, “A different kind of Bob Dylan”, lavoro strumentale su musiche di Bob Dylan. 

È co-leader del collettivo Clock’s Pointer Dance (Paolo Malacarne, Andrea “Jimmy” Catagnoli, Andrea Baronchelli, Michele Bonifati, Filippo Sala) che nel giugno 2017 ha pubblicato il suo primo omonimo disco per UR Records. 

È co-leader, assieme a Giulio Stermieri, di Aparticle, quartetto completato da Cristiano Arcelli ed Ermanno Baron. Il gruppo ha esordito discograficamente nel 2018 con Bulbs, edito da UR Records.

 

Danilo Gallo

Musicista curioso, ecclettico, trasversale, con bagaglio musicale a 360 gradi, partecipa a numerosi progetti che spaziano dal jazz alla musica etnica, all’improvvisazione radicale, all'avanguardia, dal pop al rock, e a diverse collaborazioni che vedono le varie arti al fianco della musica.

 

Svolge intensa attivita’ concertistica da piu' di 20 anni. Ha suonato e suona regolarmente nei piu’ importanti festivals, clubs e rassegne in tutta Europa, Stati Uniti, Messico, Peru', Indonesia, Thailandia, Cina, Hong Kong, Mozambico, Ghana, Togo, Angola, Zimbabwe, Sudafrica, Marocco, Ethiopia.

E' leader dei gruppi di portata internazionale DARK DRY TEARS (con Francesco Bearzatti, Francesco Bigoni, Jim Black), GALLO & THE ROOSTERS (con Achille Succi, Gerhard Gschloessl, Zeno De Rossi), co-leader dei gruppi THE RAPE, Di Vi KAPPA 3, MIDNIGHT LILACS feat. MARC RIBOT, MICKEY FINN + CUONG VU, GUANO PADANO, suona come sideman in tantissime formazioni tra cui si ricorda il prestigioso FRANCESCO BEARZATTI TINISSIMA 4et, gruppo pluripremiato in Italia e in Francia.

Tra i tantissimi musicisti con cui Danilo ha avuto il piacere di suonare si ricordano Uri Caine, Marc Ribot, Gary Lucas, Mike Patton, Rob Mazurek, Elliot Sharp, Chris Speed, Jim Black, Wayne Horvitz, Cuong Vu, Sainkho Namtchylak, Anthony Coleman, Ben Perowsky, Steven Bernstein, Don Moye, Ralph Alessi, Jessica Lurie, Bob Mintzer, Benny Golson, John Tchicai, Steve Grossman, e gli italiani Enrico Rava, Gianluigi Trovesi, Francesco Bearzatti, Giancarlo Schiaffini, tra gli altri.

Danilo e' il vincitore del Referendum indetto da Musica Jazz "Top Jazz 2010" come miglior bassista, del “Trofeo Insound” indetto dall’omonima rivista, come miglior bassista nel 2011, ed e’ risultato tra i primi anche per altre nomination quali Jazzit Awards, in particolare primo come contrabbassista nel 2014.

Alessandro Rossi

Alessandro Rossi, classe 1989, è considerato uno dei batteristi più talentuosi ed eclettici dell’attuale scena del jazz. Nel 2014 Siena Jazz gli assegna la borsa di studio per rappresentare l’Italia alla I.A.S.J., masterclass internazionale tenutasi a Lisbona nel 2015 diretta da David Liebman. Dal 2014 al 2016, classificandosi primo nella graduatoria nazionale, ha fatto parte della O.N.J.G.T (Orchestra Nazionale Giovani Talenti del Jazz Italiano), con sede al Teatro Puccini di Firenze, diretta da Paolo Damiani. L’orchestra si è esibita in tutta Europa ospitando nomi del calibro di Enrico Rava, Rosario Giuliani e Gianluigi Trovesi; all'attivo un disco e un film per Rai Cinema. Nel 2018 vince, sia come solista che come band leader il concorso Tomorrow’s Jazz al Teatro La Fenice di Venezia. Il premio consisterà in un'esibizione al prestigioso Jazz at Lincoln Center di New York.  Side man molto attivo ha suonato con nomi del calibro di Riccardo Fioravanti, Roberto Cecchetto, Andrea Dulbecco, Bebo Ferra, Fulvio Sigurtà, Marco Micheli, Claudio Filippini, Tino Tracanna, Andrea Lombardini, Danilo Gallo, Fausto Beccalossi, Roberto Rossi, Filippo Vignato, Matteo Bortone, Simona Severini, Gianluca Di Ienno e molti altri. Importante è la collaborazione con Giovanni Falzone con il quale divide numerosi progetti. Ha registrato Pianeti Affini (Cam Jazz) e Far East Trip, gli ultimi due dischi del trombettista. 

Track List

Intro

Roots

Cortex

The Crown

Outro

Starting With A Cherry

Syriarin 

Personnel

Andrea Baronchelli - Trombone, FX

Michele Bonifati - Guitar, FX

Danilo Gallo - Bass, FX

Alessandro Rossi - Drums, FX 

Recording Data

Recorded, Mixed and Mastered by Stefano Castagna @ Ritmo&Blu, Pozzolengo (BS)

More Albums From UR Records